Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Unguenti
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Gen 20, 2018 3:10 pm    Oggetto: Ads

Top
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Ven Gen 27, 2012 11:23 pm    Oggetto: Unguenti Rispondi citando

Gli unguenti sono tra i composti cosmetici più semplici da realizzare, ancor di più delle
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Di solito si fanno con:
96/7% oli vegetali
3/4 % cera d'api o altra cera
Le % possono variare in base alla consistenza che si vuole dare al prodotto.

Vengono utilizzati principalmente per veicolare oli essenziali, oleoliti ed altre sostanze lipofile per una finalità più curativa che cosmetica.
Principalmente sono di 3 tipi, ma ovviamente se ne possono creare quanti se ne vogliono:
Unguenti balsamici: con oe ed oleoliti espettoranti e balsamici
Unguenti antidolorifici: con oe antidolorifici ed oleolito d'arnica
Unguenti lenitivi: oleoliti di camomilla, calendola, ed altri antinfiammatori.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Ven Gen 27, 2012 11:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lamora, nel topic sull'oleolito di alloro ( bacche ), scrive:
Citazione:
no volevo farci un unguento ( con l'oleolito di alloro ) e chiedevo se gli avrebbe allungato la vita o meno (dato che anche le bacche che ho usato erano piuttosto fresche) :-)


Carondimonio risponde:

Citazione:
Mediamente, per fare un unguento si aggiunge della cera d'api, quindi si scalda almeno fino a 62°C.
Se non è strettamente necessario tipo che devi spalmarlo in assenza di gravità, quindi la consistenza solida semplifica le cose, io non lo farei.



Lamora ha scritto:
Ho pensato che lo aiutasse a mantenersi, ma senza nessun motivo ed infatti lo chiedevo. Poi sì, in generale preferisco gli unguenti agli olii, per mescolarli li scaldo poco poco.
Comunque grazie del consiglio, anche se non ho capito se e perchè secondo te il calore degraderebbe quest'olio (tenendo la temperatura bassa ovviamente) se per un discorso generale o per ques'olio in particolare



Carondimonio ha scritto:
E' un discorso in generale sugli olii, in particolare sugli oleoliti, in particolarissimo su questo di bacche d'alloro che dovrebbe estrarre anche un po' di olio essenziale che è volatile.
Anch'io ho letto da qualche parte che gli unguenti allungano la vita dell'olio però non ho capito perché.


Intevengo io:

Citazione:
Credo che dipenda dalla cera e dalla sua capacità di creare e soprattutto di stabilizzare le emulsioni.


Giustamente Carondimonio mi fa notare che l'unguento non è un'emulsione...

Landre ha scritto:
Si è vero, non è un emulsione, pardon.. però stabilizza lo stesso... almeno coì dicono alcuni libri sul tema.. In effetti se ci pensiamo bene, gli unguenti, nonostante vengano toccati/contaminati più e più volte da dita e mani, riescono a durare mesi ( a volte anche 1 annetto ), senza l'ausilio di antiossidanti...
Top
Profilo Invia messaggio privato
lamora
Utente
Utente


Registrato: 08/12/11 20:15
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 6:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ok, così a sensazione avevo sempre pensato che aiutasse a mantenerlo meglio, ma non ho ancora così esperienza da poter fare dei paragoni.
Grazie mille a tutti e due!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Orazio19
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 05/02/10 18:32
Messaggi: 1589
Residenza: Modena

MessaggioInviato: Dom Gen 29, 2012 8:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Landre, perchè non mettere anche OE di lavanda (poche gg) nell'unguento lenitivo?
Inoltre, un'idea forse non così malvagia sarebbe utilixzzare oleolito di incenso al posto/con arnica. Anche l'oleolito di peperoncino ha un certo potere antalgico per la presenza di capsacina.
E poi, forse, e dico forse, si potrebbe provare a formulare pure un oleolito tipo "disinfettante"...ma per quello c'è già il balsamico in fondo! Wink

_________________
Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
come sigillo sul tuo braccio;
perché forte come la morte è l'amore,
tenace come gli inferi è la passione:
le sue vampe son vampe di fuoco,
una fiamma del Signore!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Gen 29, 2012 8:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

ma certo Orazio, ognuno poi personalizza il proprio unguento come meglio crede .. Non esistono dei must da seguire Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Orazio19
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 05/02/10 18:32
Messaggi: 1589
Residenza: Modena

MessaggioInviato: Mar Gen 31, 2012 11:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Io pensavo che nel primo post in alto ci segnasti tutte le ricette che venivano fuori, ho capito soltanto adesso Cool :D

_________________
Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
come sigillo sul tuo braccio;
perché forte come la morte è l'amore,
tenace come gli inferi è la passione:
le sue vampe son vampe di fuoco,
una fiamma del Signore!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gio'
Herba
Herba


Registrato: 26/01/11 23:12
Messaggi: 80
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Sab Feb 04, 2012 11:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao,
mi attacco a questo post, spero di fare bene. Ho un po' di domande sparse sugli unguenti!

Per aggiungere oleoliti delicati o termolabili agli unguenti io faccio così:
prevedo in formula una buona quantità di oli non termolabili, in genere oliva, e ci sciolgo la cera d'api a bagnomaria. Poi ritiro dal calore e mescolo piano mentre si raffredda. Quando è tiepido vado aggiungendo gli oli termolabili. Lo lascio in pace per po', ci mette circa 3-5 giorni a raggiungere la consistenza definitiva. E' un buon compromesso?? O è tutto inutile e gli oleoliti si deteriorano lo stesso? Il fatto è che la maggior parte degli oleoliti non gradiscono prendere caldo il che è un problema se li dobbiamo usare per un unguento. No?

Un unguento, può reggere una piccola percentuale di alcol?

Volendo fare un unguento balsamico, da usare come aiuto in caso di bornchite cosa ci potrei mettere?
(in genere la curo consumando molto zenzero e in 24h già mi passa il bruciore, se non basta piglio un medicinale fluidificante prescrittomi dal medico)
Come oli essenziali pensavo di eucalipto, ma ho anche canfora, limone, salvia, geranio, menta, non so se alcuni di questi sono indicati.
Come parte oleosa che tipo di oleolito ci starebbe?

grazie per i consigli che mi darete, e scusate la raffica di domande..
hate-cool

_________________
Gio'
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Feb 05, 2012 12:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Lo lascio in pace per po', ci mette circa 3-5 giorni a raggiungere la consistenza definitiva.

Così tanto? a me dopo 2 giorni, ma spesso anche prima. Comunque ok Wink

Per quanto riguarda la tua tecnica di inserimento degli oli più delicati, anch'io li metto "dopo". Uso, come fai tu, una base "resistente", poi dopo un po, inserisco gli oli delicati.. Non dopo tanto a dire il vero, però c'è da dire che io ne faccio sempre un barattolo da 50g alla volta, quindi i tempi di raffreddamento sono minori.

Citazione:
Il fatto è che la maggior parte degli oleoliti non gradiscono prendere caldo il che è un problema se li dobbiamo usare per un unguento. No?

ma in realtà non è vero che gli oleoliti sono tutti delicati e termolabili. Siamo noi ad essere troppo puntigliosi ( io per primo :D ).. In realtà le temperature che subiscono, soprattutto se messi alla fine, sono sopportabilissime.. Certo, poi meno si scaldano e meglio è, ma non è che se prendono calore allora siano da buttare Wink

Citazione:
Un unguento, può reggere una piccola percentuale di alcol?

Sai che non lo so.. Una cold-cream si, ma un unguento non saprei.. Qualcuno ha esperienze in merito? Personalmente non credo ci siano problemi, ma chiedo conferma.

Citazione:
Volendo fare un unguento balsamico, da usare come aiuto in caso di bronchite cosa ci potrei mettere?

Vedi tu! Qualcosa di balsamico ed espettorante ( cerca nel forum o nel ricettario d'arcadia, sez. fitocosmesi, troverai qualche idea )


Citazione:
Come parte oleosa che tipo di oleolito ci starebbe?

Idem, vedi sopra Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gio'
Herba
Herba


Registrato: 26/01/11 23:12
Messaggi: 80
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Dom Feb 05, 2012 9:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Buon giorno! (piove!!)
che bello sono una gemma, sono commossa!

Grazie Landre, per l'aggiunta di alcol appena ho un po' di tempo provo a fare una prova mettendo la stessa quantità ammessa per le cold cream in un poco di olio d'oliva e cera d'api (ovviamente aggiungo a freddo) e vediamo che viene.

Per l'unguento balsamico mi era venuto il dubbio che il calore rovinasse particolarmente gli oleoliti balsamici nei quali i principi attivi sono molto volatili. Magari mi concentro sulla scelta di oli essenziali come attivi, e li aggiungo a freddo o quasi. Qual'è la dose massima di o.e. consigliati? in un libro che ho questa proporzione:
90 ml olio
14 g cera d'api
1-5 ml o.e.
ti pare buono? odio le ricette mezze in grammi e mezze in ml....

EDITO: per il raffreddamento deve essere una questione di quantità, io ne ho sempre fatto 100g alla volta...

_________________
Gio'
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Feb 05, 2012 10:39 am    Oggetto: Rispondi citando

1-5ml di oe...

5 ml mi sembrano troppi.. Tempo fa in un post ( non so dove ) parlavo con Trousse in merito alla quantità di oe.. Lei diceva che intorno all'1% non si sentiva nulla... Io li per li rimasi un filo scettico, poi però quando feci una crema balsamica dovetti ricredermi..
E' stranissimo come qualche gtt di oe di lavanda possano profumare una crema viso mentre 1ml di oe balsamici scompaiano in una crema e/o cold-cream..
Io starei su 3%.. ma anche qui si accettano consigli ed esperienze
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gio'
Herba
Herba


Registrato: 26/01/11 23:12
Messaggi: 80
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Dom Feb 05, 2012 11:59 am    Oggetto: Rispondi citando

si, mi sa che l'unica cosa è provare.
l'unica volta che ho aggiunto o.e. ad un unguento è stato per farne uno per unghie al limone, copiando una ricetta trovata non so dove. Purtroppo erano dosi piccole, non pesate, perciò mi è solo sembrato di notare che ci volessero molte gocce di o.e. anche se, alla fine si sentiva bene il profumo:
olio di oliva 20g
karitè 3 g
cera d'api tre scagliette ( o 10 perle)
A tiepido 20 gocce di OE di limone
siccome è stato il primo che ho fatto, è passato tempo e non avevo preso l'abitudine di scrivere tutto, non mi ricordo se ho messo il karitè, le scagliette le ho pesate e contestualmente dimenticato.
Questo unguentino funge e ci ha messo quasi una settimana a raggiungere la sua consistenza, perdendola per sempre all'arrivo dell'estate.

Proverò l'unguento balsamico tenendomi al 3% e tenendomi bassa con la cera d'api. Sarà abbastanza morbido da permettere aggiunte di o.e. nel caso non risultasse abbastanza carico.
A prova fatta, aggiorno.
buona domenica!

EDIT: ho trovato il topic che dicevi sull'unguento balsamico, mi era sfuggito...

_________________
Gio'
Top
Profilo Invia messaggio privato
Pamela
Herba vetus
Herba vetus


Registrato: 08/02/12 09:43
Messaggi: 133
Residenza: Civitanova Marche

MessaggioInviato: Lun Mag 07, 2012 11:40 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Landre per avermi segnalato questo topic(da ingenua credevo non ci fosse, ma avrei dovuto immaginare che non ti poteva sfuggire l'argomento!!). hate-cool
Allora io chiedo un paio di cose:
1)se Landre ricorda ho avuto un problemino con l'oleolito di salvia che con lo zinco è "ingrigito". Siccome mi spiace buttare l'oleolito che riposa da mesi ormai in un mobile..sarebbe un'idea così assurda farci un unguento? Potrebbe essere usato come deo alternativo magari anche con aggiunta di OE di salvia?
2)domanda diversa o meglio richiesta:qualcuno di voi mi può fornire una ricettina per farmi un unguento antidolorifico? Dispongo solo di OE di peperoncino e rosmarino ad oggi, ma posso farne altri ad hoc(solo non so quali fungano).
Grazie a tutti e buona settimana Very Happy

_________________
Pamela
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Lun Mag 07, 2012 12:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Pamela!
1. Certo che puoi usarlo per farci un unguento! (PS: ho chiesto in giro del tuo strano caso e alla fine tutti concordano con me: sicuramente a far virare in grigio tutto quanto è proprio l'oelolito di salvia abbinato allo zinco.. ogni tanto succedono queste cose Wink )
A breve sperimenterò l'amido ( di riso o di altro ) da inserire negli unguenti e cold-cream, in quanto dovrebbe asciugare la formula, rendendola meno unta. Se così fosse si potrebbe pensare anche ad un deodorante alla salvia in versione cremosa. ( Solo unguento no, sarebbe troppo unto! )

2. nel nostro ricettario
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

dovresti trovare la ricetta di Tamy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Pamela
Herba vetus
Herba vetus


Registrato: 08/02/12 09:43
Messaggi: 133
Residenza: Civitanova Marche

MessaggioInviato: Lun Mag 07, 2012 1:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ottima idea unguento di salvia con amido di riso! Facci sapere gli sviluppi delle sperimentazioni!!
Io ho il Dry Flo di Vernile che è amido di riso modificato e funge bene,ma non essendoci acqua nell'unguento non c'è rischio di muffe neanche con l'amido puro. Però l'esperto sei tu eh?
Grazie per il link delle ricette Very Happy

_________________
Pamela
Top
Profilo Invia messaggio privato
carondimonio
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 23/11/09 04:14
Messaggi: 245

MessaggioInviato: Mar Mag 08, 2012 9:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Landre ha scritto:
A breve sperimenterò l'amido ( di riso o di altro ) da inserire negli unguenti e cold-cream, in quanto dovrebbe asciugare la formula, rendendola meno unta.

Io ci ho provato e ci ho litigato.
Restano pallini bianchi nonostante schianghi molto
Sono quasi giunta alla conclusione che è meglio dissolverlo in acqua che in olio, ma non sono ancora certa.
(Prima di riprovare, voglio smaltire gli obrobri accumulati).
Comunque asciuga.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 6.914