Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Breve sunto sulla produzione di fito-estratti cosmetici
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Feb 21, 2018 6:36 pm    Oggetto: Ads

Top
Vi
Utente
Utente


Registrato: 30/11/11 13:22
Messaggi: 33

MessaggioInviato: Sab Apr 14, 2012 11:31 pm    Oggetto: Breve sunto sulla produzione di fito-estratti cosmetici Rispondi citando

Ok allora vado :D


Ci sono tantissimi modi per estrarre i principi attivi dalle piante, che si devono ovviamente conoscere bene per capire se sono adatte alle nostre esigenze o meno. Ma non basta informarsi sulle proprietà della droga che ci interessa, l'altra cosa fondamentale da tenere presente è che ci sono principi attivi idrosolubili e altri liposolibili. In una singola pianta possono essere presenti entrambi i tipi di p.a. In base a ciò sceglieremo il metodo di estrazione consono alla droga di cui vogliamo sfruttare le proprietà.

Estratti cosmetici con metodi di estrazione che si possono fare a casa:

1)
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

:
per p.a. liposolubili, il solvente è l'olio vegetale.
Consiste nel far macerare la droga in olio. Meglio scegliere oli resistenti all’irrancidimento, così il nostro oleolito si conserva più a lungo, non si ossida e non irrancidisce. E’ termolabile.
Esistono tre metodi per fare un oleolito, quello a freddo, più tradizionale, e due a caldo.

Metodo a freddo:
Si fa macerare la droga nell’olio (che la deve ricoprire tutta) in un barattolo di vetro con coperchio a vite per una 40ina di giorni circa, al buio, agitando il barattolo ogni giorno. Poi si filtra l’olio col colino, spremendo la droga imbevuta d’olio e si fa riposare l’olio ricavato per un giorno. Poi si procede ad un secondo filtraggio con un panno e l’olelito è pronto.

Metodi a caldo: digestione solare o bagnomaria

Metodo della digestione solare (si può fare solo con l'iperico):
Si mette la droga nel barattolo e si ricopre con l’olio solo che al posto di metterlo al buio lo si lascia al sole (di giorno) e lo si mette al buio appena il sole va via dalla nostra postazione.Questo metodo richiede una 15ina di giorni ( ma anche meno ), perchè attraverso la luce del sole l'estrazione dei principi vegetali avviene con maggior rapidità. Appena l'olio diventerà rossastro, vorrà dire che sarà pronto.

Metodo a bagnomaria:
Si mette la droga nel barattolo e si ricopre con l’olio. Si mette a bagnomaria per 3 ore, a fuoco lentissimo. Per ottenere un oleolito più ricco, ripetere più volte l' operazione con della nuova droga. A questo punto si filtra e l’oleolito è pronto.

2)
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

:
per p.a. idrosolubili, solventi acqua, aceto, alcol
Le dosi canoniche per un acetolito sono ( per 100ml )
- 84% di acqua distillata
- 10% di alcool a 90° ( buongusto )
- 6% di aceto
- 10 gr droga
l'aceto deve essere bianco (meglio senza solfiti e con acido acetico al 5%) e la droga secca.


3)
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

:

si ottiene a partire dagli oli essenziali, disciolti in acqua tramite talco.
1g di OE
1g di Talco
qb per arrivare a 1l di acqua demineralizzata.
Pestare l’oe nel talco e versarci sopra l’acqua piano piano.
Far risposare 1 giorno mescolando ogni tanto, poi filtrare con un panno.
E’ suscettibile al calore.

4) idrolato: per p.a. idrosolubili.
Si ottiene per corrente di vapore, durante la distillazione degli oli essenziali. E’ caratterizzato dalla presenza di costituenti idrosolubili, che non fanno parte del gruppo volatile degli oe. Ovviamente ci sarà anche una piccola parte di questi, ma in piccole dosi.
E’ termolabile e molto delicato (e anche profumatissimo!)
In casa si può fare un suo surrogato con questo metodo
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



5) infuso: per p.a. idrosolubili, il solvente è l’acqua calda.
Si porta l’acqua a ebollizione e si spegne il fuoco. Si mette la droga in infusione nell’acqua calda per 5-10-15 minuti, si filtra e si fa raffreddare.
E’ adatto a parti della pianta come fiori e foglie.
E' preferibile utilizzarlo in preparazioni estemporanee, ma è possibile inserirlo anche in creme o detergenti. Ovviamente l'infuso andrà fatto al momento.

6) decotto: per p.a. idrosolubili, il solvente è l’acqua calda.
Si porta l’acqua a ebollizione e si mette la droga, che va tenuta nell’acqua che bolle per 5-10 minuti. Poi si filtra e si fa raffreddare.
E’ più adatto per parti resistenti e dure della pianta, come le radici, i rami, ecc.
E' preferibile utilizzare il decotto per sole preparazioni estemporanee.

6)
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

:
per p.a. idrosolubili, solventi acqua, glicerina e a volte alcol.
Quando si realizza con parti estremamente delicate della pianta, come le gemme e i germogli, si chiama anche gemmo derivato.
Si può realizzare solo con acqua e glicerina oppure con acqua, glicerina e alcol. Queste ultime sono simili alle classiche tinture, solo che oltre all' alcool, viene usata anche la glicerina, che diventa il solvente primario (cioè in maggior quantità) del composto. La versione con l’alcol comunque estrae più p.a. poiché l’alcol come solvente è molto più potente della glicerina.

Macerato con acqua+glicerina+alcol:
Mettere in barattolo di vetro 10 gr di droga triturata e ricoprirla tutta con alcol. Si lascia a macerare in solo alcool per 1 settimana. Passata la settimana aggiungere 50gr di acqua e 50 gr di glicerina e lasciare a macerare per altre 3 settimane. Poi filtrare il tutto spremendo per bene i residui vegetali. Non c’è bisogno di conservante perché c’è già l’alcol che conserva.
Si usa 1-5% nei cosmetici.


Macerato con sole acqua+glicerina:
- droga 10-25 %
- acqua 25-50 %
- glicerina +50 %
- conservanti (alla % del conservante) da mettere subito, proprio quando si mette la piantina a macerare.

Lasciare la droga a macerare per 2-3 settimane e poi filtrare.
Però ho trovato anche questa ricetta in cui la glicerina è di meno dell’acqua:
30ml glicerina
45ml acqua
25gr fiori di malva triturati
per due settimane di macerazione


7) tintura madre: per p.a. idro/liposolubili (?), solventi acqua e alcol
Si ottiene dalla droga fresca, lasciata a macerare per 21 giorni.
Quanta droga va messa rispetto ai solventi: 10g di droga in 100g di estratto (1:10) oppure 20 gr di pianta secca su 100 ml di solvente (1:5).

8 ) tintura classica: per p.a. idro/liposolubili (?), solventi acqua e alcol
Si ottiene dalla droga secca, lasciata a macerare per 7 giorni.
Proporzioni: le stesse della TM?

Per quanto riguarda le tinture per ogni tipo di pianta è indicata una certa gradazione alcolica, che si può ottenere diluendo l’alcol 95° (quello per liquori) con acqua secondo questa tabella del grado alcoolico:

20° 210 ml
25° 260 ml
30° 310 ml
35° 360 ml
40° 410 ml
45° 460 ml
50° 510 ml
55° 560 ml
60° 615 ml
65° 670 ml
70° 720 ml
75° 770 ml

a sinistra è indicato il grado alcoolico che si ottiene e a destra la quantità di alcool 90° da mischiare con acqua per arrivare a un litro di soluzione totale.
(es. 40°= 410 ml alcool e 590 ml acqua distillata, ovviamente per 100 ml totali: 41ml di alcool e 59 di acqua.)

Come capire quale gradazione alcolica ci serve? Per saperlo dobbiamo sapere quali p.a. dobbiamo estrarre, e ci regoliamo sulla base di questi dati:
ESTRATTI IDROALCOLICI ( TINTURE )

Oli essenziali : 90°

80° : resine
70° : Alcaloidi
60° : tutti gli altri costituenti non riportati nello specifico
60 - 50° : Cumarine
40 - 30 ° : Tannini

TINTURE MADRI

65° : di norma quasi tutti i costituenti
45° : Glicosidi

NB: per le TM la gradazione iniziale dovrà essere aumentata di almeno 5°circa, perchè c'è da considerare l' acqua, naturalmente presente nella droga fresca.

Estratti cosmetici con metodi di estrazione che non si possono fare a casa (da comprare):

- olio vegetale
- olio essenziale
- estratto CO2
- estratto secco (liofilizzato e non)
- estratto fluido
- estratto molle
- estratto glicolico (ottenuto con glicole propilenico, solvente non ecobio che evito come la peste. In teoria a casa si potrebbe fare ma non c’è motivo!).

Metodi di estrazione usati in profumeria:

- enfleurage
- concreta
- assoluta

Questi volendo si possono anche realizzare a casa, ma occorrono grandissime quantità di materia prima vegetale per ottenere buoni risultati :D

Oddio che faticaccia, è da ieri che scrivo tutto!!! Come vedete putroppo ancora non è completissimo, mi sono rimasti dei dubbi, quindi ci sono tante domandine a cui dovrete rispondere voi esperti Very Happy comunque spero davvero che sia utile e che apprezzerete lo sforzo Very Happy
mi piacerebbe mettere per ogni estratto le % d'uso con cui si possono usare nei cosmetici e se mi viene in mente altro poi aggiungo Very Happy

_________________
Il mio blog di spignatti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Very Happy

L'ultima modifica di Vi il Dom Apr 15, 2012 7:57 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Magia
Gemma
Gemma


Registrato: 11/02/12 22:47
Messaggi: 59

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 12:12 am    Oggetto: Rispondi citando

Che lavorone! Grazie, grazie davvero tanto! hate-bravo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vi
Utente
Utente


Registrato: 30/11/11 13:22
Messaggi: 33

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 9:31 am    Oggetto: Rispondi citando

figurati, per me è necessario avere degli schemi per tutto quello che studio se no mi confondo. visto che tutto quello che so sulle erbe e gli estrattio l'ho imparato qui mi sembrava carino condividerlo qui (sperando non ci siano troppi errori o imprecisioni G), però li posso sempre correggere) :D

_________________
Il mio blog di spignatti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
trousse
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 09/03/11 17:38
Messaggi: 466

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 10:19 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie mille dello splendido lavoro Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 2:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bellissimo lavoro, spero che il Grande Capo lo importantizzi, però qualche imperfezione secondo me c'è:

1) Dove hai preso quei dati riguardo all'acetolito (secondo me non sono proprio perfetti) io utilizzo l'aceto puro al limite faccio 50 acqua e 50 aceto.

2) Il metodo della digestione solare va bene solo per una droga (iperico)

3) Sul distillatore casalingo che non sia il wok ho sempre qualche dubbio (vengono fuori delle acque profumate ma poco di più)

4) L'alcol nelle Tinture è sempre a 95° inoltre se si usa pianta fresca dobbiamo ricordare che essa è costituita prevalentemente da acqua e che bisognerà tenerne conto (pertanto eviterei di mettere tabelle che possono essere prese come vangelo me che all'atto pratico sono di scarsa utilità).

5) Gli infusi andrebbero utilizzati al momento e aggiunti a caldo direttamente senza ribollirli!!!!

P.S. Nota puramente polemica in questo forum si guarda alla paglia (Glicole Propilenico) e non al pagliaio (conservanti). Il primo è di origine petrolifera ma è sostanzialmente un inerte, i conservanti (anche di grado alimentare) sono sostanze la cui tossicità è nota (leggete cosa si scrive sul potassio sorbato e sul sodio benzoato e vi si aprirà un mondo) quidni personalmente eviterei l'uso di quelle sostanze e farei tutto al momento magari affidandomi al freezer come conservante

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Vi
Utente
Utente


Registrato: 30/11/11 13:22
Messaggi: 33

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 6:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

@ trousse: figurati Very Happy

Ciao Puman! grazie per il tuo intervento. Wow addirittura importantizzato! che onore Embarassed
Allora, rispondo alle tue domande:

1) i dati sull'acetolito li ho presi qui sul forum, nella sez. "Le Piante officinali e i loro derivati" c'è un post sull'acetolito di amamelide.
Link:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Figurati che io non sapevo neanche che esistesse l'acetolito (e odio irrimediabilmente l'odore dell'aceto, quindi non lo farò mai). Magari lo correggo e aggiungo la tua ricetta?

2) Per la digestione solare grazie di avermelo specificato, non lo sapevo mi deve essere sfuggito, pardon (ma perchè solo iperico?)

3) Per gli idrolati: si in effetti anche io avrei dei dubbi sui metodo di distillazione casalinghi, però giusto per dovere di cronaca, per farlo più completo, mi sembrava giusto segnalarlo.
Cmq una mia amica ha provato il metodo della pentola a pressione con la menta e non è venuto malaccio Very Happy

4) ehm, quindi la tabella è sbagliata? basta solo miscelare acqua e alcol 95° e basta giusto? 50% e 50% va bene o bisogna cambiare a seconda della pianta? sono un pò confusa Embarassed

5) ok, niente ri-scaldata per infusi e decotti :D in effetti mi sembrava un pò sfidare troppo la sorte...

Per il glicole propilenico invece: sappi che io sono una mezza talebana dell'ecobio Wink quindi lo odio con tutte le mie forze, ma non solo perchè è petrolifero ma perchè in generale avendo la pelle molto sensibile e reattiva non mi piacciono i solventi aggressivi (certo non solventi come acqua e glicerina Very Happy), infatti non amo neanche l'alcol (che è pure naturale)
Per questo mi interessa particolarmente chiarirmi le idee sui macerati solo acqua e glicerina. Certo l'alcol in questo tipo di macerati sarebbe poco, ma se si può evitare del tutto per me è meglio, così non rischio di arrossarmi la pelle.

Edit: ho modificato ilmetodo della digestione solare specificando il fatto dell'iperico (vorrei mettere anche la motivazioone). per il resto attendo disposizioni Very Happy

_________________
Il mio blog di spignatti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5047
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 10:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vi ti ringrazio infinitamente !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :fiore: :fiore:
Mi son permesso di correggere e sistemare qualcosina ( e a dire il vero non ho ancora finito ), ma ripeto; grazie grazie grazie!!!!!!!


Vi ha scritto:
quindi non ho capito esattamente quali sono le proporzioni ideali per questo estratto acqua+glicerina…(e sinceramente è quello che mi interessa di più insieme all’oleolito...vi prego datemi delucidazioni! Embarassed )
Anche se sono pensati per gemme e germogli (quindi piante fresche) si possono fare anche con droga secca (vero? per noi poveri sfigato che possiamo comprare le erbe solo in erboristeria, io non avrei come altro procurarmele...)

Le proporzioni che hai riportato tu vanno bene tutte, anche se io personalmente preferisco sempre quella dove c'è meno glicerina e più alcool ( a meno che non si ha a che fare con delle gemme ).
Certo che si può usare il materiale essiccato!!! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5047
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 10:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mentre spostavo il topic, Puman rispondeva... riporto:

Puman ha scritto:
Cara Vi,
Dipende quali piante si usano per fare l'actolito, io ho provato (utilizzando l'aceto di mele) a fare l'"ACETO DEI 4 LADRI" e devo dire che è soave, tuttavia gli acetoliti sono ottimepreparazioni cosmetiche che andrebbero rivalutate per uso esterno almeno quanto le tinture in vino andrebbero rivalutate per l'utilizzo interno!!!!

Il metodo della digestione solare serve ad estrarre l'ipericina, che è contenuta solo nell'iperico ma fa anche irrancidire gli oli quindi per altri oli è meglio evitare.

Di ciò che fanno altri non ho paura, ma estrarre oli essenziali con la pentola a pressione lo trovo deleterio prima di tutto per gli stessi oli.....
Ma vista la qualità media degli OE in commercio sarei tentato di dire che qualsiasi pentola a pressione va bene!!!!!

La tabella in sè non è sbagliata ma prima di mettersi a fare le TC o peggio ancora le TM per uso interno bisognerebbe almeno aver imparato a calcolare le giuste quantità di alcol e acqua, che per inciso variano con una miriade di variabili anche di temperatura e pressione). Io stesso per fare TM utilizzo ancora il Pelle, che dovrebbe stare nella casa di ogni persona che abbia voglia di mettersi a spignattare!!!!!

Ok, facciamo i talebani come consigli di conservare un qualsiasi tuo prodotto????? Non mi dire con i conservanti perchè è meglio che tu non sappia.... Ricordati solo che in ambiente acido il sodio benzoato diventa benzene, e la differenza tra parabeni e sodio benzoato è molta meno di quella che si vorrebbe far credere!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vi
Utente
Utente


Registrato: 30/11/11 13:22
Messaggi: 33

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2012 10:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ooh non me n'ero accorta!!! grazie di averlo importantizzato, che bello!! Very Happy Embarassed
però ho sbagliato ho postato ancora di là, scusate!!! Embarassed


EDIT: no, scusa davvero Landre, stasera ho la testa non so dove, non mi ero accorta che mi avevi risposto tu Embarassed (meglio che vado a dormire se no continuo a fare cretinate Rolling Eyes )
Grazie a voi, questo forum è prezioso! L'unica cosa è che come in tutti i forum le info sono sparse sui vari topic, da qui la mia esigenza di ordinare tutto sistemato. E' stato un piacere postare il mio riassuntino, grazie a te e puman per i vostri interventi e per le tue correzioni, speravo proprio che intervenissi a correggere quello che mancava e le imprecisioni, ora però aspetto che tu finisca il lavoro :D

_________________
Il mio blog di spignatti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2012 9:22 am    Oggetto: Rispondi citando

La ricetta originale dell'Aceto dei 4 Ladri la trovi a spasso dentro il forum, l'odore dell'aceto non sparisce ma viene coperto da quello delle piante aromatiche, gli acetoliti sono ottimi nelle lozioni per capelli come sostituti dell'alcol!!!!

Sulle Tinture io intervengo sempre a gamba tesa perchè siccome possono essere utilizzate anche per uso interno gradirei fossero fatte a regola d'arte e secondo codifiche (Lasciamo stare che in erboristeria si trova di tutto e anche aziende assai importanti mi cadono sulle TM)....

B. Pelle Il Manuale del Fitopreparatore ed. Studio Edizioni
E' un testo ormai vecchio (risale agli anni '80) ma è l'unico testo che spiega in modo molto chiaro preciso e schematico come fare TM o TC, le gradazionio che vanno utilizzate come fare tutti i tipi di estratti e come svolgere le prime lavorazioni.

Onestamente non mi piacciono le formulazioni fatte (un tanto al chilo) senza conoscere tutti gli estratti che si va ad utilizzare o le formulazioni fatte isipirandosi a certi minestroni senza capo ne coda....
Solo perchè grosse aziende cosmetiche producono prodotti mal formulati, che magari funzionano anche, non bisognerebbe tentare di ricopiare tutto bensì andrebbe presa la via più difficile quella di documentarsi su ogni singolo estratto e vedere quale è effettivamente il migliore evitando di miscelarne troppi Wink Wink

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Vi
Utente
Utente


Registrato: 30/11/11 13:22
Messaggi: 33

MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2012 2:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione Puman, concordo pienamente, infatti è quello che cerco di fare sempre, documentarmi prima e agire dopo Very Happy

Ho cercato la ricetta dell'acetolito dei 4 ladri e ne ho trovata una tua, che mi sa che è difficile da replicare e altre versioni sul web. Non è male, posso provare a farlo con le erbe che posso reperire. L'uso sui capelli mi ispira tantissimo, speriamo che io riesca a tollerare l'odore!
Ma il Pelle credi si possa trovare ancora o è impossibile? mi piacerebbe troppo leggerlo, dev'essere interessantissimo! *_*

Cmq ho fatto l'oleolito di calendula, con olio di girasole e di riso in parti uguali. Però sarà pronto solo il 26 maggio Sad
Invece per gli estratti idroglicerici ho deciso di fare il primo con 70% glicerina e 30% acqua, con la malva. Però mi hanno dato fiori e foglie insieme, fa niente? io ricordavo che avevano proprietà diverse, o sbgaglio? corregetemi se sbaglio

_________________
Il mio blog di spignatti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2012 3:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

E' regolarmente a listino Studio Edizioni.
Se ti hanno dato la malva fiori e foglie vuol dire che quell'erborista utilizza roba piuttosto buona quindi puoi continuare a rifornirti da lui!!!!

Senza alcol estrai ben poco e poi come pensi di conservare, infine per quanto riguarda la malva (ma un bel decotto proprio no????) Wink

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Vi
Utente
Utente


Registrato: 30/11/11 13:22
Messaggi: 33

MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2012 6:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Puman te l'ho detto, i conservanti li ho perchè spignatto già da anni regolarmente Very Happy quindi userò dei conservanti idrosolubili, mi dispiace invece di non avere tocoferolo puro o aperoxid per gli oleoliti.

Malva: si voglio fare sia il decotto che il macerato, voglio sperimentare! e poi anche se non estraggo niente tentar non nuoce, il mio sesto senso mi dice che un senso ce l'ha Wink
quindi dici che fiori e foglie insieme va bene? perchè loro danno per scontato che le erbe servono per le tisane...non mi ricordo dove ma avevo letto per fiori e foglie proprietà diverse, oddio non è che me lo sto inventando?? hate-eeh2 alla mia età sarebbe grave, speriamo di no!! :D

grazie per l'info sul Pelle, proverò a cercarlo, magari anche insieme alla versione pdf del Fenaroli (Landre??? :D ) Very Happy

_________________
Il mio blog di spignatti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Magia
Gemma
Gemma


Registrato: 11/02/12 22:47
Messaggi: 59

MessaggioInviato: Dom Mag 27, 2012 2:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

vedo che la ricetta del macerato gliceroalcolico non corrisponde a quella di roberta in questo topic:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


come mai? qual è quella giusta?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5047
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Mag 27, 2012 10:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono giuste entrambi! Se clicchi su "macerato glicerico o glicerinato", c'è il link che hai citato tu Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 5.021