Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Non solo oli essenziali... Vari tipi di essenze.
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Aromaterapia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Gen 17, 2018 12:58 pm    Oggetto: Ads

Top
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2008 4:10 pm    Oggetto: Non solo oli essenziali... Vari tipi di essenze. Rispondi citando

Sul mercato troviamo molti estratti aromatici che, più o meno erroneamente, vengono definiti oli essenziali.
Inoltre troviamo tutta una serie di diciture, nomi ed altro ancora che possono confondere maggiormente le idee.
Infine, esistono varie forme di essenze, più o meno naturali.
Riconoscerle ad occhio e a "naso" non è sempre facile e spesso è possibile incorrere in errori e, detta in soldoni, in fregature ( € ) !
Ma vediamo brevemente le varie tipologie di "essenze".

Oli essenziali

Gli oe ( o oli eterici ) sono miscele terpeniche/ prodotti dal metabolismo secondario della pianta( NB :non tutte le piante contengono oe ).
La maggior parte di questi viene estratta mediante distillazione in corrente di vapore.
In breve : tale processo consiste nel mettere la parte vegetale in acqua bollente ( mediante un apposito distillatore ). Il vapore acqueo cattura l' oe della pianta e insieme ad esso passa in una zona ( del distillatore ) dove viene raffreddato. Il vapore ritorna acqua e l' oe ( non solubile in essa ) può essere raccolto.
Le acque "di scarto" sono le famose a. floreali/idrolati ( a seconda del vegetale ).

Ci sono altri metodi di estrazione, che variano a seconda del vegetale.
Spremitura a freddo o pressione ( tendenzialmente per gli agrumi ), o tramite incisione .

La maggior parte degli oe sono liquidi ma possono anche essere solidi ( iris ) o semisolidi ( rosa ), a seconda della temperatura.

Oe Rettificato

E' una categoria di oe che subiscono una seconda distillazione per eliminare o eventuali materiali non volatili residui o sostanze nocive per l' uso terapeutico. ( es. l' oe di Bergamotto contiene il Bergaptene, una furocumarina fototossica. Per cui viene debergaptenizzato, ovvero viene tolta questa sostanza. ).



Essenze concrete

Vengono estratte mediante solventi idrocarburici. Tale metodo consente una resa ottimale per tutte quelle materie prime "delicate", che subirebbero dei "danni" con la distillazione in corrente di vapore ( vedi i fiori, come il gelsomino ).
Le essenze concrete offrono, a livello olfattivo, una fragranza molto più fedele e vengono prodotte , in particolar modo, per l' industria profumiera.
Il prodotto finale è tendenzialmente solido, opaco.. una sorta di "burro".
In generale sono formate per metà da cera e per metà dall' olio volatile della pianta ( ma le proporzioni tra questi due componenti variano molto in base alla materia prima ).

Non si trovano con facilità sul mercato.


Essenze assolute

Queste invece possiamo trovarle con maggior facilità.
Non sono altro che essenze concrete lavorate ( anche più volte ) con etanolo, in modo da eliminare la parte "cerosa" di queste.
Oltre all' alcool possono venire usati altri metodi di rimozione delle sostanze non volatili. Nonostante questo molte essenze assolute trattengono dei residui ( 2%ca ) fino ad arrivare all' e.a. di Salvia sclarea che è semisolida.

In genere le e.a. si presentano in forma liquida, viscosa e altamente concentrate.



Resinoidi

Vengono ricavati da materiali resinosi vegetali come i balsami ( Perù o Benzoino ) , le resine ( Ambra e Lentisco ), le oleoresine ( Trementina ) e le gommoresine oleose ( incenso e mirra ).
Si ottengono mediante l' estrazione con solventi idrocarburici ( etere di petrolio o esano ) e il loro aspetto finale varia da liquido, semisolido o solido, opaco.

Alcuni di questi resinoidi possono essere trattati ulteriormente, con i processi sopraelencati, per ottenere o resine assolute o oli essenziali.



Conclusione.

In commercio troviamo anche tutta una serie di prodotti che nulla hanno a che fare con quelle sopracitati.
Sono essenze ricostruite in laboratorio che poco o nulla hanno a che fare con l' essenza del vegetale ( intesa come materia prima di partenza ).
Profumazioni per la casa, i diffusori per l' ambiente et similia non hanno nessuna proprietà terapeutica e spesso hanno fragranze che si allontanano da quella naturale.


L'ultima modifica di Landre il Ven Gen 23, 2009 8:26 pm, modificato 4 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
valefaramir
Utente
Utente


Registrato: 24/10/08 19:34
Messaggi: 15
Residenza: parigi-milano

MessaggioInviato: Gio Dic 25, 2008 5:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per me queste spiegazioni sono molto utili e interessanti.Grazie Landre
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nyren
Utente
Utente


Registrato: 04/05/10 14:01
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Dom Giu 13, 2010 3:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

quindi è impossibili farli in casa, da quello che ho capito.

_________________
What can you see,
on the horizon?
Why do the white gulls call?
Across the sea,
a pale moon rises.
The ships have come,
to carry you home.

And all will turn,
to silver glass.
A light on the water.
Grey ships pass
Into the West.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Giu 13, 2010 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Esatto.. Non è tanto per la distillazione ( volendo, basta comprare un costoso distillatore ), ma per l' enorme quantità di materia prima che occorre per ottenere almeno una dose consumabile.

Inoltre, prima di ottenere dei buoni oe, occorre fare pratica, perchè ci sono alcuni piccoli ma importantissimi passaggi che possono cambiare anche da pianta in pianta ( chiedete a Puman )... insomma, non è semplicissimo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
akira_se
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 03/01/11 01:04
Messaggi: 5
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Gio Gen 06, 2011 1:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Scusate, non so dove postare la domanda e non ho trovato una risposta Embarassed
Cosa vuol dire la scritta su un olio essenziale "essenza naturale destinata ad usi diversi dalla preparazione di liquori"?

_________________
Mantenetevi folli e comportatevi come persone normali
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Gio Gen 06, 2011 10:40 am    Oggetto: Rispondi citando

Credo voglia indicare che il prodotto in questione non è di grado alimentare. Probabilmente o è un'essenza di sintesi, o un olio essenziale "allungato" con qualche altra sostanza ( quest'ultima può essere anche del semplice olio minerale o vegetale )
Top
Profilo Invia messaggio privato
akira_se
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 03/01/11 01:04
Messaggi: 5
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Gio Gen 06, 2011 11:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Very Happy

_________________
Mantenetevi folli e comportatevi come persone normali
Top
Profilo Invia messaggio privato
Magia
Gemma
Gemma


Registrato: 11/02/12 22:47
Messaggi: 59

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 1:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Qualcuno sa dirmi come vengono fatte le fragranze? Cosa vuol dire sintetiche?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 12:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Le fragranze sintetiche vengono prodotte con sostanze di sintesi, ovvero non naturali ( o parzialmente tali ).
Non sono il frutto di un'estrazione di un prodotto naturale ma un mix di sostanze che creano profumi o ne riproducono alcuni esistenti in natura.
Creali non è affatto facile; a prescindere dalle sostanze con cui si realizzano, introvabili sul mercato dei NON addetti ai lavori, occorre essere dei buon profumieri, conoscere il mestiere ( fatto di segreti e formule top-secret :D ) e soprattutto le materie prime.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Magia
Gemma
Gemma


Registrato: 11/02/12 22:47
Messaggi: 59

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 1:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma sulla pelle sono innoque o possono creare problemi?
Mi piacerebbe molto usarle per fare dei saponi e dei profumi ma non so se vanno bene. I prodotti che si definiscono ecobio come la lavera credo che le contenga, ma non è un controsenso? Le fragranze a cui mi riferisco sono ad esempio quelle che si trovano sul sito gracefruit.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 9:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Le fragranze AD USO COSMETICO, se ben formulate, non creano problemi, a meno che uno non sia particolarmente sensibile ( come per qualunque profumo/essenza )... Perciò vai tranquilla Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
lamora
Utente
Utente


Registrato: 08/12/11 20:15
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 10:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io avrei qualche richiesta di delucidazione sull'uso di questi tipi di estratti.
Ad esempio vorrei che mi spiagaste come si utilizzano gli olii essenziali per uso interno (mi ero incuriosita leggendo il post sulla boswellia), ovvero per i dosaggi, gli utilizzi, come si fa a farsi un'idea?
Un'altra curiosità è questa: dato che su un certo sito ho visto che vendono le resine pure, come si usano?
so che sono domande banali ma d'altra parte a qualcuno devo chiederlo,
Grazie molte!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 10:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per l'uso esterno degli oe guarda qui
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Per quanto riguarda l'utilizzo dei profumi cosmetici di sintesi, bisogna far riferimento alle indicazioni del produttore. In linea di massima l'1% può essere più che sufficiente, ma spesso e volentieri anche meno! Dipende dalla resa del profumo; se è forte bastano poche gtt senò di più. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 10:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per quanto riguarda le resine, se sono pure, vanno estratte in alcool puro a bagnomaria.. Nel ricavi un estrato molliccio che poi può essere ulteriormente lavorato.. C'è chi ci fa subito una tintura ( forte gradazione alcolica 80-90 )...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Magia
Gemma
Gemma


Registrato: 11/02/12 22:47
Messaggi: 59

MessaggioInviato: Mar Feb 28, 2012 11:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

molto gentile e grazie per la risposta Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Aromaterapia
Vai a 1, 2  Successivo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 3.042