Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

TINTURE
Vai a 1, 2, 3 ... 27, 28, 29  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le Piante officinali e i loro derivati
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Set 21, 2014 1:00 am    Oggetto: Ads

Top
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 4860
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Ott 19, 2008 1:44 pm    Oggetto: TINTURE Rispondi citando

Spesso, in Fitoterapia si sente parlare di Tinture..
Ma cosa sono ????
Le tinture sono preparazioni liquide nelle quali i costituenti di una droga vengono estratti da un solvente, l'alcool.
Esse sono quasi sempre composte da Alcool , Acqua e parte vegetale, in dosi variabili a seconda della produzione e della singola droga che viene usata.
Nella farmacopea ufficiale possiamo trovare dosi e tecniche di produzione di molte tinture.
TINTURA MADRE ( T.M. ) : è una soluzione realizzata con parti di droga fresca.
La pianta viene raccolta nel suo periodo balsamico e fatta macerare in alcool e acqua per un periodo di circa 21 giorni.
TINTURA "CLASSICA": è uguale alla TM solo che viene preparata con la droga secca.


L'ultima modifica di Landre il Sab Giu 02, 2012 10:32 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Roberta
Streghetta del Colle
Streghetta del Colle


Registrato: 17/10/08 21:43
Messaggi: 273

MessaggioInviato: Mer Ott 22, 2008 8:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nella pratica domestica le tinture si preparano per macerazione.
Ecco le varie fasi per la preparazione:
1) Scegliere il tipo di droga e sminuzzarla.
2) Porre la droga spezzettata in una bottiglia o vaso di vetro.
3) Preparare il solvente = acqua+alcool in proporzione del grado alcoolico che si vuole ottenere. (vedi tabella sotto)
4) Coprire la droga con il solvente, chiudere ermeticamente il contenitore e lasciare per 5/10 giorni.
Il recipiente deve essere a chiusura ermetica e va tenuto in luogo tiepido, al riparo dalla luce solare diretta, agitandolo tutti i giorni.
Trascorsi 5/10 giorni filtrare bene con una garza o un filtro di carta da caffè e porre in bottigliette di vetro scuro con indicata la data di preparazione e il grado alcoolico.

SOLVENTE:
Si utilizza alcool a 95° quello per la preparazione dei liquori (tipo bongusto), e si mescola con acqua distillata per arrivare alla gradazione desiderata.
E’ sempre meglio verificare su un libro o un sito internet attendibile il grado alcoolico ideale per ogni pianta.
Per comodità ecco una tabella che indica, su base di un litro di solvente finale, la quantità di alcool da utilizzare:

Tabella grado alcoolico:

20° 210 ml
25° 260 ml
30° 310 ml
35° 360 ml
40° 410 ml
45° 460 ml
50° 510 ml
55° 560 ml
60° 615 ml
65° 670 ml
70° 720 ml
75° 770 ml

a sinistra è indicato il grado alcoolico che si ottiene e a destra la quantità di alcool 90° da mischiare con acqua per arrivare a un litro di soluzione totale.
(es. 40°= 410 ml alcool e 590 ml acqua, ovviamente per 100 ml totali: 41ml di alcool e 59 di acqua.)

Nella preparazione di tinture idroalcooliche si adotta generalmente una regola fissa che prescrive di impiegare una parte di droga per ottenere cinque parti di tintura finale. Si usano perciò 20 gr di pianta secca su 100 ml di solvente.












EDIT by Landre


Landre aggiunge: per comodità potremmo fare anche così: premettendo che di solito il rapporto d:e( droga-estratto) è di 1:10 o 1:5, potremmo fare che 1:10 equivale a 10g di droga in 100g di estratto mentre 1:5 a 20g di droga/ 100g di solvente






Riporto quanto scritto a pagina 3 più altro

Grado alcolico in base ai costituenti da estrarre **

ESTRATTI IDROALCOLICI ( TINTURE )

90° : Oli essenziali, canfora

80° : Resine, Eucalipto

70° : Alcaloidi

60° : tutti gli altri costituenti non riportati nello specifico

60 - 50° : Cumarine

40 - 30 ° : Tannini

20° : principi amari dalle proprietà eupeptiche e stomachiche. Gradazioni superiori sono sconsigliate perchè inibiscono l'attività enzimatica della pepsina ( enzima proteolitico dello stomaco ) *

TINTURE MADRI

65° : di norma quasi tutti i costituenti

45° : Glicosidi

NB: per le TM la gradazione iniziale dovrà essere aumentata di almeno 5°ca, perchè c'è da considerare l' acqua, naturalmente presente nella droga fresca.






Calcolo approssimativo della gradazione alcolica per le Tinture ( no TM )


Vy = ( V1 X C1 ) : Cy
V1 = volume richiesto
C1 = concentrazione richiesta
Vy = volume incognito di alcole da diluire con acqua
Cy = concentrazione dell'alcole di partenza (95°)

volendo preparare 100 ml di alcool a 70° possiamo impostare la seguente equazione:
( 100 x 70 ) : 95 = 73,68

73,68 rappresenta la quantità in ml di alcole a 95° a cui va aggiunta acqua per raggiungere 100 ml di alcool 70° richiesti.

( fonte:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

)






** la tabella ha un valore puramente indicativo
* Pedretti, Chimica e farmacologia delle piante medicinali, p. 125
Top
Profilo Invia messaggio privato
CIVETTA
Herba
Herba


Registrato: 22/10/08 11:02
Messaggi: 86
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Mar Ott 28, 2008 5:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

ma su che base si scieglio il grado alcolico di una tintura, io correi privare a fare quello di arnica ma non ho idea, per mè al 40 o al 75 è lo stesso, immagino che non sia lo stesso ma come lo decido <img src=" border="0" />
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 4860
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Ott 28, 2008 5:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

@ Civetta : sono titolazioni ormai da tempo inserite nelle farmacopee.

Si riferiscano alla quantità di solvente ( alcool ) che occorre per poter estrarre al meglio i costituenti della singola pianta.

comunque ... Arnica ( 45° ) > parte aerea o pianta intera o radice .. peccato che debbano essere fresche ! Confused


L'ultima modifica di Landre il Dom Mar 11, 2012 10:43 am, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
CIVETTA
Herba
Herba


Registrato: 22/10/08 11:02
Messaggi: 86
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Mar Ott 28, 2008 6:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

allora non posso farla o mi tocca andarein alta montagna e la vedo dura Crying or Very sad ma con la secca posso fare una tintura Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
shakti
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 28/10/08 10:00
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Gio Ott 30, 2008 9:12 am    Oggetto: Rispondi citando

landre scusa... acqua distillata? posso usare dell'acqua minerale leggera? Non mi fido di come viene distillata l'acqua...
Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 4860
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Gio Ott 30, 2008 9:21 am    Oggetto: Rispondi citando

Si!
La letteratura spesso indica l' utilizzo di acqua distillata .. ma nella realtà, in commercio un' acqua distillata, microbiologicamente pura non esiste ( c'è la demineralizzata ecc... ).
Per cui vai pure di acqua minerale naturale in bottiglia Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
CIVETTA
Herba
Herba


Registrato: 22/10/08 11:02
Messaggi: 86
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Nov 13, 2008 3:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

doamanda se io volessi farmi qualcosa con una tintura madre di arnica , es crema se ci metto il 30% di tintura madre poi ho una cema al 30% effettivo di arnica o no <img src=" border="0" />
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 4860
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Gio Nov 13, 2008 4:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sinceramente ??? Se hai gia una tintura di Arnica IMHO è inutile farci una crema.
Usala pura così com'è direttamente dove ti serve.. Trasformandola in crema, dovresti ridurre le dosi di utilizzo( per far reggere l' emulsione e blablabla ).. Wink
Le tinture sulla pelle si assorbono subito.. certo c'è l' alcool... ma qui si sta parlando di un' apllicazione curativa e non cosmetica Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
fulmy87
Utente
Utente


Registrato: 26/10/08 14:13
Messaggi: 20
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Ven Nov 14, 2008 3:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma si possono usare anche per via interna???

_________________
Elena
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 4860
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Ven Nov 14, 2008 3:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Le tinture in generale sì... anzi è il loro utilizzo primario...
Quella di Arnica invece NO, perchè ha più controindicazioni ed effetti secondari che altro ( bisogna avere un parere medico )..
Ovviamente ci sono altri casi in cui la TM è sconsigliata internamente... ma si tratta di piante dal raro utilizzo.. la più "comune" è appunto l' Arnica.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vati
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 15/02/09 00:18
Messaggi: 11
Residenza: Un avamposto del progresso

MessaggioInviato: Lun Feb 16, 2009 12:14 am    Oggetto: Rispondi citando

Scusate se ritorno su questo argomento, ma io non ho capito dove posso trovare il grado alcolico giusto per ogni erba. C'è un sito dove posso trovarlo?
Per esempio ho voluto fare la tintura madre di timo, con pianta fresca, ma non ho trovato la titolatura. Pertanto ho scelto una via di mezzo, 70 gradi e non so se ho sbagliato.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 4860
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Lun Feb 16, 2009 4:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Vati.
Non so se esiste qualche sito che riporta quanto hai detto, però posso dirti che tendenzialmente la maggior parte delle tinture madri ha una gradazione alcolica intorno ai 65°, come nel caso del tuo Timo.
Rimane il fatto che è bene documentarsi prima di effettuare una TM.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vati
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 15/02/09 00:18
Messaggi: 11
Residenza: Un avamposto del progresso

MessaggioInviato: Lun Feb 16, 2009 10:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie, allora va fatta una ricerca per singola pianta. Vorrà dire che la lista me la farò io, raccogliendo i dati di volta in volta Wink

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
jonis
Herba
Herba


Registrato: 12/01/09 12:18
Messaggi: 85

MessaggioInviato: Ven Mar 06, 2009 2:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Avendo a disposizione questi fiori secchi di calendula, vorrei tentare di fare anche una tintura...quale gradazione alcoolica devo usare?
Vorrei utilizzarla per farci un tonico per il viso, visto che l'infuso dura molto poco.

Grazie,
jonis.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le Piante officinali e i loro derivati
Vai a 1, 2, 3 ... 27, 28, 29  Successivo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3 ... 27, 28, 29  Successivo
Pagina 1 di 29

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.108