Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Acque aromatizzate; come prepararle
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Gen 17, 2018 2:56 pm    Oggetto: Ads

Top
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Nov 10, 2009 7:07 pm    Oggetto: Acque aromatizzate; come prepararle Rispondi citando

Le acque aromatizzate o idroliti sono succedanei delle acque distillate aromatiche.

Secondo la F.U.I.VI possono essere preparate in questo modo:

Ingredienti:

1g di OE
1g di Talco
qb per arrivare a 1l di acqua demineralizzata .

Preparazione:
In un mortaio viene pestato l' oe dentro al talco, in modo che quest' ultimo assorba per bene l' essenza.
Poi pian piano si versa l' acqua, mescolando dolcemente e cercando di disperdere lentamente tutto il talco.
Una volta conclusa l' operazione, il composto andrÓ lasciato a riposare per 1 giorno, mescolando, di tanto in tanto, energicamente.
Infine si filtrerÓ il tutto con un foglio di carta bagnata o panno.

NB: il talco aiuterÓ alcuni costituenti dell' oe a solubizzarsi in acqua, mentre tratterrÓ quelli insolubili.

E' possibile aggiungere 1 parte di alcool per facilitare la solubiltÓ dell' oe.


L'ultima modifica di Landre il Mar Nov 10, 2009 7:10 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Nov 10, 2009 7:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nonostante molti oe abbiano un' azione battericida, il composto non contiene conservanti in grado di preservare il prodotto per molto tempo. ( se tenuto in frigo, dura di pi¨).
Presumo che sia utile aggiungere dei conservanti idrosolubili.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SamisÓ
Utente
Utente


Registrato: 12/07/10 13:44
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Mar Lug 13, 2010 8:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao,
volevo chiederti se al posto del talco posso utilizzare dell'amido di riso.

Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Lug 13, 2010 10:10 am    Oggetto: Rispondi citando

SamisÓ ciao.

Prima di iniziare a scrivere in questo forum occorre presentarsi in PRESENTAZIONI !!!!

Detto questo, se l' amido di riso si "scioglie" per bene nell' acqua senza lasciare depositi, allora si pu˛ usare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SamisÓ
Utente
Utente


Registrato: 12/07/10 13:44
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Mar Lug 13, 2010 10:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao!!! Vado subito a presentarmi.

Scusa...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Tamy
Maga dei Profumi
Maga dei Profumi


Registrato: 08/04/10 16:33
Messaggi: 1572
Residenza: Provincia di Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 13, 2010 8:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi chiedevo se il bicarbonato funzionasse come solubizzante degli OE, al posto del talco.....! Rolling Eyes , Se fosse cosý la conservazione dell'idrolato, avrebbe una durata maggiore!!!

Che ne dici Landre, ho detto una cavolata?!! hate-lookaround

_________________
"Io Sono la Via, la VeritÓ, la Vita"!
(Ges¨ Cristo)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Lug 13, 2010 8:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dovresti mettercene molto per renderlo "conservante".. Inoltre Ŕ sempre meglio utilizzare prodotti acidi che basici, in quanto la nostra pelle ha un pH attorno al 5.5
Top
Profilo Invia messaggio privato
Tamy
Maga dei Profumi
Maga dei Profumi


Registrato: 08/04/10 16:33
Messaggi: 1572
Residenza: Provincia di Siena

MessaggioInviato: Mar Lug 13, 2010 8:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Volevo evitare di mettere il conservante negli idrolati.....!!!! hate-cry2 .... visto che non ho avato problemi con il mio deodorante (fai da me), avendolo fatto con la soluzione satura di bicarbonato... pensavo di adottare una proceduta simile per gli idrolati (ovviamente riportando il PH a livelli accettabili, in un secondo momento)!!!

Grazie del chiarimento Landre!!! Very Happy

_________________
"Io Sono la Via, la VeritÓ, la Vita"!
(Ges¨ Cristo)
Top
Profilo Invia messaggio privato
SamisÓ
Utente
Utente


Registrato: 12/07/10 13:44
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 8:56 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao,
Per quanto riguarda la conservazione degli idrolati, ho chiesto aiuto alla mia erborista che produce oli essenziali e di conseguenza anche idrolati. Lei mi ha detto che anzichŔ mettere un conservante usa il seguente metodo:
1. Mette l'idrolato nelle bottigliette.
2. Le chiude
3. Incappuccia con della gomma (tipo camera d'aria della bicicletta) i tappi
4. Mette il tutto in una pentola piena d'acqua (preferibilmente distillata altrimenti le bottigliette diventano bianche) e fa bollire il tutto per 20 minuti a fuoco alto.

Con questo metodo della pastorizzazione, gli idrolati si conservano per un paio d'anni chiusi e per qualche mese dopo che hai aperto le bottigliette.

I tappi delle bottiglie le fodera con della gomma perchŔ altrimenti si arruginiscono durante la pastorizzazione.

Spero sia utile.

Salut
Top
Profilo Invia messaggio privato
SamisÓ
Utente
Utente


Registrato: 12/07/10 13:44
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 9:00 am    Oggetto: Re: Acque aromatizzate; come prepararle Rispondi citando

Landre82 ha scritto:
Le acque aromatizzate o idroliti sono succedanei delle acque distillate aromatiche.

Secondo la F.U.I.VI possono essere preparate in questo modo:





Cosa Ŕ la F.U.I. VI?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 10:31 am    Oggetto: Rispondi citando

E' la Farmacopea Ufficiale Italiana VI edizione ( l' ultima, se non erro, Ŕ la XII ).
Nell' ambito delle preparazioni galeniche ed officinali fornisce l' elenco delle piante che si possono utilizzare ( parti usate, proprietÓ, ecc.. ), assieme a qualche formula galenica.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Tamy
Maga dei Profumi
Maga dei Profumi


Registrato: 08/04/10 16:33
Messaggi: 1572
Residenza: Provincia di Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 10:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao SamisÓ, in altre parole il procedimento adottato Ŕ quello della "sterelizzazione". Se tale procedimento non influisce con gli OE (essendo quest'ultimi termolabili) potrebbe essere una buona soluzione!!!
Rimando la questione agli esperti....!!! Rolling Eyes

Grazie SamisÓ!!! Very Happy

_________________
"Io Sono la Via, la VeritÓ, la Vita"!
(Ges¨ Cristo)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 11:05 am    Oggetto: Rispondi citando

Dunque, prima di tutto facciamo una distinzione: gli idrolati o acque aromatiche/distillate sono ottenute dalla distillazione degli oli essenziali. Sono le classiche acque di rosa, di tiglio, di lavanda, di rosmarino, ecc... Questi sono caratterizzati dalla presenza di costituenti idrosolubili, che non fanno parte del gruppo volatile degli oe. Ovviamente ci sarÓ anche una piccola parte di questi, ma in piccole dosi.
Gli idrolati si auto-conservano maggiormente, ma alla lunga possono necessitare anche loro di un conservante.
Il procedimento suggerito da SamisÓ pu˛ essere valido.. Un p˛ come si fa con la salsa, quando si prepara a livello casereccio.

Per quanto riguarda le nostre acque aromatizzate ( o idroliti ) ci troviamo di fronte a dell' acqua in cui sono stati disciolti oe veri e propri, quindi pi¨ suscettibili al calore.
A seconda dell' oe utilizzato, ci pu˛ essere una lieve azione conservante, ma in definitiva opterei per un' aggiunta di alcool o di qualche conservante idrofilo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SamisÓ
Utente
Utente


Registrato: 12/07/10 13:44
Messaggi: 28

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 11:06 am    Oggetto: Rispondi citando

Sý, in effetti la mia erborista mi stava spiegando come conservare degli idrolati e non acqua e olio essenziale...quindi non saprei. Probabilmente dipende a seconda dell'olio essenziale che usi...credo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Tamy
Maga dei Profumi
Maga dei Profumi


Registrato: 08/04/10 16:33
Messaggi: 1572
Residenza: Provincia di Siena

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 12:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Avevo confuso le due cose!!! Embarassed
Con le tue informazioni, sono riuscita a capirci qualcosa!!! Grazie Landre! Very Happy

_________________
"Io Sono la Via, la VeritÓ, la Vita"!
(Ges¨ Cristo)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 4.698