Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Utilizzare gli Estratti Secchi
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Gen 20, 2018 3:25 pm    Oggetto: Ads

Top
bakin
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 12/01/11 14:20
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 3:40 pm    Oggetto: Utilizzare gli Estratti Secchi Rispondi citando

Chiedo aiuto per il mio primo problemone ... per favore, mi direste qual'è il sistema corretto per sciogliere gli ES di Echinacea, (ma anche di Fucus, Fieno Greco, Equiseto, Ippocastano, Tè verde.....)? Ho provato con pocapoca acqua bollente per poi aggiungerli ad una crema pronta ecobio e il risultato non è male ma ... quali sono le dosi di ES indicate per 50gr di crema pronta???
Ma soprattutto mi piacerebbe tantissimissimo riuscire ad aggiungerli senza pasticci ad un olio che uso per i massaggi (Jojoba, Avocado, Rosa Moscheta, Enothera, Borragine con OE di Rosmarino e Limone + Vit.E), ho provato "schiacciando" gli ES con un cucchiaino aggiungendo man mano l'olio ma non sono liposolubili e..... se poi massaggio cadono delle "pallottine resinose" e non è un bello spettacolo. Ho provato anche a scioglierli sempre con acqua bollente, mettendoli poi in crema e quindi aggiungendo l'olio ma ... niente da fare, massaggiando, massaggiando le "pallottine resinose" ritornano! Sicuramente (tra le altre cose) sbaglio anche le dosi ... tendo ad esagerare sempre.
Resto in fiduciosa attesa (MOOOLTO fiduciosa!!!) e vi abbraccio tutti.
Un baciotto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 6:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao!
Prima di tutto apriamo una parentesi e spieghiamo brevemente cosa sono gli estratti secchi.

Gli estratti secchi ( E.S. ) si ottengono dalla macerazione di un vegetale in un solvente ( di solito sono estratti acquosi o idroalcolici ).
Il composto viene fatto macerare, dopo di che si passa all'eliminazione del solvente. Ciò che rimane è una massa solida, che andrà poi polverizzata. Ecco il nostro ES.
Se pensiamo che per ottenere 1g di ES a volte occorrono fino a 100g di vegetale, possiamo intuire il livello di concentrazione di principi attivi che ha questa tipologia di estratto.

NB: nonostante l'altissima percentuale di costituenti non bisogna cadere nell'errore di pensare che l'ES sia necessariamente migliore di una tintura o di un altro fitoderivato.

Utilizzare un ES in un cosmetico, secondo alcuni, sarebbe altamente consigliabile, in quanto avremmo un contenuto maggiore di sostanze funzionali, con una minor quantità di prodotto da usare in formula.
Però c'è un piccolo problema tecnico, ovvero gli eccipienti presenti in molti tipi di ES.
Questi sono per lo più maltodestrine, ma possono essere anche polveri vegetali, lattosio, saccarosio..
A cosa servono? Semplice. Quando viene eliminato il solvente dell'estratto "base", il preparato viene posto ad alte temperature, che possono variare in base al metodo utilizzato ( dal semplice bagnomaria alla nebulizzazione con oltre 180°C ). Gli eccipienti servono a proteggere il prodotto dal calore dell'eliminazione del solvente.
Questi possono far sì che l'ES non si sciolga completamente nell'emulsione del nostro cosmetico.

L'unico ES che non dà problemi in cosmesi è quello liofilizzato . Attraverso la crio-essicazione o liofilizzazione, l'estratto non subisce lavorazioni ad alte temperature e quindi non necessita di eccipienti. Si ha così un ES puro al 100%.
A livello cosmetologico è una vera manna. Per esempio, è stato stimato che lo 0,5% di ES liofilizzato di bardana corrisponderebbe ai relativi 15% di estratto glicolico o tintura madre.
Una minor percentuale da usare equivale anche ad una maggior stabilità della formula.

Ma ora veniamo a noi.
Per chi spignatta è veramente difficile trovare un ES liofilizzato. In alcuni siti di materie prime si trovano polveri vegetali ed altri derivati, ben lontani dalla qualità e dalle fatture del nostro protagonista.
Tuttavia se si è in possesso di un ES "normale", si può sempre provare ad utilizzarlo. Non dimentichiamoci che il suo alto valore funzionale ci consentirà di utilizzarne veramente poco rispetto ad un altro fitoderivato.

Ammetto di non aver mai utilizzato un ES nello spignatto, però io proverei a far così:
- Prendere l'ES ed imbibirlo in una soluzione acquosa con un 20% di alcool
- Lasciare il composto per almeno 1 giornata in un contenitore chiuso, cercando di mescolarlo/agitarlo il più possibile.
- Filtrare il tutto con una garza dalla maglia fittissima. Evitare eventuali depositi.

Ovviamente il ricavato dovrà essere utilizzato in fase acquosa ( NB: anche se avessimo un ES liofilizzato, si utilizzerebbe in acqua e non in olio ).
Un ottima soluzione per chi vuole fare dei gel o delle creme a freddo.

Utilizzo:
ES non liofilizzato >> fino al 5%
ES liofilizzato >> fino al 2%


Per chi avesse suggerimenti, esperienze d'uso e quant'altro... siamo tutti orecchie !
Top
Profilo Invia messaggio privato
bakin
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 12/01/11 14:20
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Gio Gen 13, 2011 11:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie mille Landre!!!!!
Finalmente mi dedicherò alle cremine e lascerò in pace i miei preziosi olietti evitando di cercare di infilarci ES in tutti i modi.
Un abbraccio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Ven Gen 14, 2011 9:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

L'unico modo che io consiglio è quello della filtrazione, ma come dice il capo, non è indulgenza utilizzare per forza gli estratti secchi, soprattutto quando sono disponibili ad un prezzo molto inferiore quelli glicolici... Wink Wink

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
bakin
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 12/01/11 14:20
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Ven Gen 14, 2011 11:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Puman, ma gli ES .... me li ha portati Babbo Natale Very Happy Very Happy Very Happy .
Peròperò già che ci sono ... glicole propilenico? O_O
So che tu non sei integralista ma io ... evito gli EG proprio per quel solvente a pallino rosso ...
Comunque grazie mille per avermi risposto, sono alle primissime armi e ogni opinione/consiglio è preziosa.
A presto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Dom Gen 16, 2011 9:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Gli estratti glicolici, a differenza del glicole propilenico, puro sono utilizzabili anche in cosmesi biologica, al limite potresti provare a cercare degli estratti idro-glicerici.

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Dom Gen 16, 2011 10:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

mmm.. con le nuove restrizioni fli EG non rientrano più nella cosmesi eco-bio, nè come estratti, nè come coloranti/aromatizzanti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bakin
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 12/01/11 14:20
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Lun Gen 17, 2011 1:58 am    Oggetto: Rispondi citando

Ho trovato un Estratto Idroalcolico di Centella Asiatica ..... che ne dite?
Quasi quasi provo a "scioglierceli" dentro ..... e poi eventualmente filtro (?)
hate-lookaround hate-lookaround hate-lookaround
Un abbraccio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Lun Gen 17, 2011 10:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Prova Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
bakin
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 12/01/11 14:20
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Mar Gen 18, 2011 12:39 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Landre, ti aggiorno sul risultato del primo esperimento (lasciare gli ES in soluzione acquosa al 20% di alcool per 1 giorno, agitando e poi filtrando ... è andata benissimo! In effetti questi ES devono essere piuttosto puri (liofilizzati?) perchè non c'è stato praticamente residuo dopo il filtraggio e la garza era a maglia molto fitta.
Grazie mille! Proverò anche con l'EI di Centella.
Dimenticavo ... ho riprovato ad inserire gli ES nella crema ecobio in percentuale corretta (5%) e praticamente "fondono" nel senso che si emulsionano perfettamente ... mi sono resa conto che prima delle vostre indicazioni ne mettevo ... una vagonata.
Bye bye
Top
Profilo Invia messaggio privato
bakin
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 12/01/11 14:20
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Mar Gen 18, 2011 8:10 am    Oggetto: Rispondi citando

"ho riprovato ad inserire gli ES nella crema ecobio in percentuale corretta (5%) ...."

Scusa Landre, naturalmente volevo dire al 2 % !!! Ieri sera ero un po' stanca (addormentata ?)
Buona giornata!
Top
Profilo Invia messaggio privato
ninnifu
Gemma
Gemma


Registrato: 23/01/11 12:49
Messaggi: 68

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 11:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Posso fare una domanda un pò sciocca? Me la concedete? :D
Se aggiungessi degli E.S. ad un gel d'aloe bello e pronto con i conservanti si scioglierebbero lo stesso o non avrebbe alcun senso?!

Seconda domanda: quali E.S. sono più adatti per problemi di microcircolazione, flebiti, gambe gonfie e pesanti, occhiaie, couperose e cellulite tra centella asiatica, mirtillo nero, vite rossa, rusco e ginko (aggiungendoci anche un E.F. di ippocastano)?

Grazie.. Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Lun Mar 14, 2011 11:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se l' ES che hai è liofilizzato o comunque privo di eccipienti, allora si scioglierà benissimo.
@ ES per tutte quelle cose che hai elencato : in primis opterei per la vite rossa e il rusco.. tutte più o meno vanno bene Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
olistrag
Neo-utente
Neo-utente


Registrato: 23/05/11 17:35
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mer Mag 25, 2011 7:54 am    Oggetto: Utilizzare gli Estratti Secchi Rispondi citando

Salve, volevo sapere se gli ES possono essere presi internamente, se si come?

Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Mer Mag 25, 2011 5:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non tutti e solo in capsule nelle dosi prescritte da farmacopea!!!!

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 2.933