Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Gemmoterapia e invecchiamento - Conferenze di Parma

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoNews
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Gen 16, 2018 11:54 am    Oggetto: Ads

Top
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Dom Ott 02, 2011 9:39 pm    Oggetto: Gemmoterapia e invecchiamento - Conferenze di Parma Rispondi citando

Enrica Campanini
Gemmoterapia e Invecchiamento
Parma 24/09/2011


In Europa il 20% della popolazione ha più di 60 anni mentre in Italia questa percentuale sale al 25%.
La vecchiaia è legata alla fragilità del corpo pertanto non si deve affievolire il diritto al benessere; l'erborista può essere d'aiuto in quanto tende a curare la persona, non la malattia ed ogni persona anziana è diversa dal punto di vista dell'approccio terapeutico, infatti spesso e volentieri gli anziani si trovano un carico eccessivo sia sui reni sia sul fegato e complice il fatto che questi organi funzionano meno bene spesso vi sono chiari sintomi di avvelenamento da farmaci...
In questo sia la fitoterapia sia la gemmoterapia sia la oligoterapia possono fornire un grosso aiuto anche come approccio integrato...

La gemmoterapia è una tecnica terapeutica che si basa sull'utilizzo dei gemmoderivati e che è priva dieffetti collaterali essa si basa sulle intuizioni di tre persone:
Pol Henry: che per primo ne studiò gli effetti
George Netien: cui fecero capo i primi studi scientifici di laboratorio in gemmoterapia
Max Tetau: che nel suo compendio di gemmoterapia clinica fornisce a tuttora la base di tutta la gemmoterapia.
La gemmoterapia tratta l'apparato organo per organo stimolando il reticolo enodteliale, funge anche da stimolatore per tutti gli emuntori.

Dentro i gemmoderivati vi sono gli ormoni vegetali in particolar modo le auxine cioè gli ormoni della giovinezza (perciò i gemmoderivati funzionano particolarmente bene nella senilità), oltrechè gibberelline citochinine ed acido abscissico, ovvero l'ormone della vecchiaia ed etilene.

L'azione antiossidante dei gemmoderivati è dimostrata in laboratorio per quanto riguarda:
Rosmarinus officinalis MG1DH
Ribes nigrum MG1DH
mentre in clinica quest'azione è dimostrata per:
Alnus Glutinosa MG1DH
Rosmarinus officinalis MG1DH
Ribes nigrum MG1DH

Passiamo alla descrizione dei più comuni gemmoderivati utilizzabili in geriatria:

Sequoia gigantea MG1DH
Componenti: flavonoidi, composti fenolici, ciclitoli e aminoacidi.
Essa ha un azione antiinfiammatoria utile soprattutto nell'IPB dove sfiamma anche se non diminuisce le dimensioni della prostata, inoltre non fà calare il testosterone pertanto è utile nei problemi di astenia sessuale, a ciò possiamo aggiungere un'aazione sul cervello ove migliora l'azione tissutale.
E' consigliata in andropausa per circa 20gg con 10gg di pausa, in associazione con Ribes nigrum in caso di prostatite
Triade della giovinezza:
Betula pubescens
Quercus pedunculata
Sequoia gigantea (uomo)
Vaccinium vitis idaea (donna)

Vaccinum vitis idaea MG1DH
E' un gemmoderivato con organotropismo sull'intestino è particolarmente utile nei casi di menopausa, metoerismo, infezioni urinarie (come affiancamento) osteoporosi. Questo gemmoderivato rallenta l'invecchiamento cellulare anche in post-menopausa, ma non si deve confondere con la TM poichè quest'utlima è solo un antisettico delle vie urinarie privo di effetti sull'intestino, invece il gemmoderivato può essere utile in associazione con un altro gemmoderivato (Tilia tomentosa MG1DH) negli stati d'ansia.

Rosmarinus officinalis MG1DH
Ha un organotropismo sul fegato ed è particolarmente utile nei casi di discienesia biliare.

Alnus glutinosa MG1DH
Esso è un legno immarcescibile (infatti la città di Venezia poggia su tronchi di questo legno). Ha un orgnotropismo sulle mucose dei vasi encefalici, quindi si utilizza nell'anziano per monitorare l'incedere dell'Alzheimer, inoltre ha effetti anche sulla demenza senile e come antisuppurativo. A differenza di molte piante può essere affiancato all'ansiolitico

Rosa canina MG1DH
effetto antivirale

La gemmoterapia può essere utile in geriatria per:
Agire come preventivo
Limitare gli effetti iatrogeni dei farmaci
Integrarla con i farmaci
Limitare gli effetti collaterali dei farmaci stessi
Tuttavia essa ha un solo problema, ovvero quello dell'allergia alla glicerina che ci può essere durante la somministrazione dei gemmoderivati.

Ho trovato particolarmnte utile questa coferenza sia per ciò che è stato spiegato sia per il modo e la semplicità con cui veniva spiegato, la Dott. Enrica Campanini è un oratrice formidabile, inoltre è anche una persona estremamente disponibile per quanto riguarda domande e approfondimenti.

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Orazio19
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 05/02/10 18:32
Messaggi: 1589
Residenza: Modena

MessaggioInviato: Lun Ott 03, 2011 5:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Tuttavia essa ha un solo problema, ovvero quello dell'allergia alla glicerina che ci può essere durante la somministrazione dei gemmoderivati.

Ma la glicerina non è prodotto anche dal nostro corpo nella scissione degli acidi grassi e dei lipidi? Come fa uno ad esserci allergico? Confused Embarassed

PS. Conferenza interessante Wink

_________________
Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
come sigillo sul tuo braccio;
perché forte come la morte è l'amore,
tenace come gli inferi è la passione:
le sue vampe son vampe di fuoco,
una fiamma del Signore!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Lun Ott 03, 2011 11:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Orazio19 ha scritto:
Ma la glicerina non è prodotto anche dal nostro corpo nella scissione degli acidi grassi e dei lipidi?Come fa uno ad esserci allergico?

Anche l'acido cloridrico è presente nei nostri succhi gastrici, ma ciò non lo rende meno tossico al nostro organismo! :D Ovviamente il paragone è un tantino esagerato.. più che altro è una provocazione per farti capire che non si deve seguire il ragionamento che hai fatto perchè una sostanza cambia dall'utilizzo, dalla posologia e da tanti altri fattori Wink

Tra l'altro leggevo di alcuni autori ( tra i quali c'è anche Valussi ) che sostengono come la glicerina in realtà non sia la sostanza inerte che tutti tendono ad immaginare. In commercio, ad esempio, per i bambini si preferiscono le soluzione idrogliceriche alle classiche tinture, in quanto si pensa che la glicerina sia più sicura dell'alcol. In verità su quest'ultimo esistono innumerevoli studi sui dosaggi ritenuti sicuri ed innocui, mentre non si hanno studi esaustivi sull'effetto della glicerina ( di per certo non così gentile come sembra ) Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Orazio19
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 05/02/10 18:32
Messaggi: 1589
Residenza: Modena

MessaggioInviato: Mar Ott 04, 2011 9:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Rolling Eyes Embarassed Ragionamento vergognoso il mio....
(E comunque l'acido cloridrico sarà pericoloso e tossico, ma l'acido ortofosforico no, basta bere la coca-cola per farsene un bel bicchiere Evil or Very Mad )
Citazione:
In verità su quest'ultimo esistono innumerevoli studi sui dosaggi ritenuti sicuri ed innocui, mentre non si hanno studi esaustivi sull'effetto della glicerina ( di per certo non così gentile come sembra )

Non ho capito...cioè, ci sono degli studi che dicono che alcuni dosaggi entro una certa soglia di alcol da tinture idroalcoliche sono sicuri mentre lo stesso non vale per la glicerina?

_________________
Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
come sigillo sul tuo braccio;
perché forte come la morte è l'amore,
tenace come gli inferi è la passione:
le sue vampe son vampe di fuoco,
una fiamma del Signore!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Mar Ott 04, 2011 10:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Semplicemente dell'alcool sappiamo "vita, morte e miracoli", mentre per la glicerina ( parlo sempre per os ) non abbiamo tutte queste certezze Wink
NB: non voglio dire che la glicerina sia pericolosa; il problema è che molti optano per questa, convinti che sia immacolata e che invece l'alcol sia da evitare come la peste... Ecco il perchè della mia puntualizzazione Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Michela
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 26/10/08 15:52
Messaggi: 223
Residenza: Rovigo

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 1:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salve non trovo più il topic dei gemmoderivati... Embarassed scrivo su questo.
Ho una domandina per quanto riguarda la posologia.
Sto facendo una cura disintossicante 30 gocce di Betula Pubescens (drenaggio generale) e 30 gocce di Juniperus communis (drenaggio fegato)
x 3 volte al giorno. Però in questo periodo ho anche bisogno del Ficus carica per un pò di gastrite associata ad ansia.
Max Tetau scrive: gastrite 75 gocce di: mattino Ficus Carica, mezzogiorno Ribes, sera Tilia.
In mio dubbio è quante gocce in TOTALE (cioè di tutti i gemmoderivati nel mio caso drenaggio e gastrite) si possono prendere in un giorno? perchè ho il dubbio dell' alcool.
O devo prima fare la cura del drenaggio e poi quella della gastrite?
Grazie mille. :fiore:

_________________
"La salute non è tutto, ma il tutto è nulla senza la salute."

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
puman
Erborista distillatore
Erborista distillatore


Registrato: 15/12/09 00:23
Messaggi: 3956
Residenza: Riccione

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 4:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non c'è un limite fisso alle quantità di gemmoderivati da somministrare.

Personalmente preferirei fare prima il drenaggio epato-renale e successivamente penserei alla gastrite nervosa.

P.S. Assumi più alcol mangiando frutta matura o pane che con i gemmoderivati!!! Wink

_________________
il mio negozio on-line

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Michela
Herba perennis
Herba perennis


Registrato: 26/10/08 15:52
Messaggi: 223
Residenza: Rovigo

MessaggioInviato: Gio Mar 28, 2013 5:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie mille Puman!!!!
Allora faccio prima il drenaggio, poi gastrite.
....e io che pensavo di diventare una alcolizzata :D

_________________
"La salute non è tutto, ma il tutto è nulla senza la salute."

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoNews
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 1.575