Indice del forum Arcadia - Il mondo delle Erbe officinali

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

CosmOS STANDARD; il cosmetico bio del futuro

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Gen 20, 2018 3:14 pm    Oggetto: Ads

Top
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Gio Set 17, 2009 10:13 pm    Oggetto: CosmOS STANDARD; il cosmetico bio del futuro Rispondi citando

Da tempo si sente parlare di cosmesi naturale. Per quanto questa dicitura possa sembrare semplice e facilmente comprensibile, in realtà non è così. Esistono una serie di differenze, spesso impercettibili per il consumatore medio, che vanno precisate.

Tendenzialmente si pensa che un cosmetico venduto in erboristeria o negozi affini sia automaticamente “naturale”, in quanto proposto in un settore che dovrebbe garantire una certa genuinità e naturalità del prodotto.
E' bene che il concetto di “naturale” ha poco a che fare con la cosmesi, anche quella più vicina alle materie prime biodisponibili. Ad es. un estratto vegetale è un prodotto ottenuto mediante una lavorazione che, per quanto possa non avere nulla a che fare con sostanze sintetiche, è pur sempre un composto non presente spontaneamente in natura.
Il “cosmetico naturale” è dunque frutto di quella nuova esigenza di ritrovare, nei prodotti in commercio, una certa genuinità e affidabilità, elementi che riportano agli antichi albori dei frutti semplici di madre terra.
Al giorno d' oggi esistono varie classificazioni di questa categoria di prodotti; semplici diversificazioni che, pur avendo una loro fondatezza, non hanno un riscontro istituzionale e spesso vengono attribuite anche a prodotti che nulla hanno a che fare con il “naturale”.
Ecco un breve riassunto di cosa si può trovare oggi in commercio:

Cosmetico con ingredienti naturali: può essere un cosmetico “tradizionale”, ovvero formulato con ingredienti sintetici usati per le più canoniche formulazioni. L' unica differenza che hanno dai cosmetici “normali” è la presenza di uno o più estratti/derivati di origine vegetale-naturale.

Cosmetico biologico: cosmetico realizzato con una deteminata quota di ingredienti di origine vegetale provenienti da agricoltura biologica. Le aziende che producono tale tipologia cosmetica seguono degli standard produttivi e formulativi necessari per essere certificati da enti predisposti. La maggior parte di questi sono realizzati con ingredienti che hanno un basso impatto ambientale, ovvero sono altamente biodegradabili, evitando il più possibile i prodotti di sintesi.

Cosmetico eco-bio: cosmetico realizzato interamente con ingredienti di origine vegetale o da altre derivazioni ( anche sintetiche ) il cui impatto ambientale risulta molto basso ( NB: tutti i cosmetici inquinano ). Se il prodotto è certificato ( ECOLABEL, disciplinare europeo ) vengono presi in considerazione non solo i singoli ingredienti ma anche buona parte della filiera produttiva, dal packaging, alla produzione in loco, in modo che tutto il ciclo produttivo sia il più possibile eco-compatibile.

Le varie certificazioni nazionali ed europee, sebbene abbiano molti punti in comune, presentano sostanziali differenze; alcune metodologie nella valutazione del cosmetico, impiego di diverse terminologie, percentuali ammesse di determinate categorie di ingredienti, ecc..
Tutto questo porta una certa confusione sia per il consumatore che per una corretta classificazione di cosmetico bio.




COSMOS STANDARD


Lo scorso Aprile ( 2009 ) la Comunità Europea ha presentato un nuovo Disciplinare; il CosmOS standard, creato per uniformare la produzione di cosmesi biologica sotto un' unica linea guida.
Promosso da alcuni principali enti certificatori biologici europei ( BDIH Germania, BIOFORUM
Belgio, COSMEBIO & ECOCERT Francia, ICEA Italia e SOIL ASSOCIATION Regno Unito ) CosmOS standard entrerà in vigore da settembre 2009. Questo nuovo standard non solo raccoglie i presupposti preesistenti, comuni ai maggiori enti certificatori, ma ne aggiunge dei nuovi, cambiando radicalmente lo schema produttivo del futuro cosmetico bio.
Ecco i principali punti di CosmOS standard:

Nuove categorie di cosmetici
CosmOS STANDARD prevede due nuove categorie cosmetiche:

Cosmetici biologici: L' etichettatura dovrà riportare la dicitura o il logo CosmOS – ORGANIC e l' ente che ha certificato il prodotto. Dovranno essere riportate le percentuali degli ingredienti di origine biologica sul totale del prodotto finito. I singoli ingredienti biologici potranno essere indicati nella nomenclatura INCI con un asterisco ( pratica già in vigore da molte aziende ) o potrà essere indicato il peso di questi rispetto al prodotto finito. In questo caso la dicitura ammessa sarà : n°% di biologico sul totale escludendo acqua e minerali.

Cosmetici Naturali: un prodotto con tale denominazione dovrà riportare la dicitura o il logo CosmOS-NATURAL, l' ente che ha certificato il prodotto e le eventuali percentuali di ingredienti di origine biologica ( evidenziate con un asterisco nell' elenco INCI – vedi sopra ) . Attenzione: in questo caso il prodotto non dovrà riportare nessun riferimento al biologico in etichetta, se non per gli' ingredienti riportati in INCI.





Nello specifico, i prodotti dovranno avere le seguenti caratteristiche:

1 ) Promozione dell' uso di prodotti provenienti da agricoltura biologica. Almeno il 20% del totale degli ingredienti deve' essere biologico ( fino ad arrivare, nel 2020, al 50% ). Il 95% degli ingredienti di derivazione agricola dev'essere bio. ( valido per la certificazione CosmOS-Organic )

2 ) Attenzione nei processi di trasformazione degli ingredienti ( impatto ambientale e salute del consumatore ). L' ingrediente dovrà possedere una rapida biodegradabilità e una tossicità acquatica con un limite di 10μg/l.

3 ) Restrizione d' utilizzo di ingredienti sintetici e derivati dal petrolio, e divieto di utilizzare nanoparticelle ( dimensioni inferiori a 100nm ), OGM, processi di irradiazione e tecniche di sterilizzazione. Non sono ammessi inoltre; siliconi, filtri solari ( UVA/B ), emollienti, oli, grassi, profumi, antiossidanti e coloranti di origine sintetica.
La frazione sintetica è consentita solo per determinate tipologie di prodotti e avrà un limite massimo del 2% ( conservanti esclusi ). NB: alcuni ingredienti sintetici saranno ancora ammessi fino a quando non saranno disponibili alternative più eco-compatibili.

4 ) Restrizione nei confronti di quegli ingredienti la cui sicurezza non è ancora supportata da dati scientifici completi.

5 ) Uso delle risorse naturali in maniera responsabile ed eco-sostenibile.

6 ) Usare ingredienti provenienti da agricoltura biologica anche in quelle materie parzialmente trattate chimicamente o trasformate attraverso varie metodologie ( ad es. i tensioattivi di origine vegetale ), imponendo, entro il 2012, l' impiego parziale del 30% minimo di materie biologiche anche nei prodotti di sintesi ( fino ad arrivare, nel 2015, al 50% ). ( valido per la certificazione CosmOS-Organic )

7 ) Gli ingredienti di origine vegetale avranno una relativa classificazione che terrà in considerazione le tecniche di estrazione e di preparazione. Non verranno usati ingredienti provenienti da specie protette.

8 ) Sarà possibile usare ingredienti di origine animale solo se prodotti da quest' ultimi, senza che venga compromessa l' integrità dell' animale stesso. Anche questa tipologia di ingredienti non contempla l' ultizzo di derivati da specie protette ed ha un suo speciale capitolo.

9 ) I conservanti ammessi sono: Benzoic acid e i suoi sali, Benzyl alcohol, Dehydroacetic acid e suoi sali, Denatonium Benzoate, Salicylic acid e i suoi sali, Sorbic acid e i suoi sali,Tetrasodium glutamate diacetate.

10 ) Sono ammessi minerali puri, naturali e prelevati con precise regole ambientali. Non possono essere sottoposti a trattamenti chimici ma solo a semplici lavaggi con vapore/ temperature elevate o lavaggi meccanici. Questi, come l' acqua usata nel prodotto finito, non possono essere considerati bio.

11 ) La percentuale bio nei prodotti trasformati chimicamente dovrà essere calcolata attraverso la proporzione del peso delle materie prime bio presenti all' interno dell' igrediente ottenuto:
( Peso componente bio nell' ingrediente finito : peso totale dell' ingrediente ) x 100
Per determinare la componente sintetica, invece si calcola :
[ ( materia prima biologica + solventi bio ) : ( materie biologiche + solventi bio + solventi non bio ) ] x 100

Il Packaging dovrà essere realizzato in modo da ridurre al minimo l' impatto ambientale, optando per l' uso di materiale riciclabile e materie riciclate. Non sono ammessi materiali in PVC ( sono ammesse plastiche clorurate come il PvdC ), materiali di provenienza OGM.
I produttori di materie prime e di prodotti finiti avranno 5 anni di tempo per adattarsi alle nuove norme CosmOS standard. Sarà possibile smaltire i prodotti già realizzati prima di tale scadenza.

CosmOS standard userà una nuova terminologia:

Biologico: sistema di produzione in accordo con il Regolamento EC 834/2007o altri standard biologici riconosciuti.

Contaminante: sostanza non presente naturalmente nell' ingrediente o presente in quantità diverse da quelle normali, che potrebbe rendere il materiale potenzialmente inquinante e/o tossico ( metalli pesanti, pesticidi, … ). Non vengono considerati contaminanti le seguenti sostanze: impurezze naturali delle materie prime, materiali di lavorazione dell' ingrediente non presenti nel prodotto finito, solventi e veicolanti usati, nel limite del necessario, per profumi o sostanze aromatiche.

Fabbricazione: insieme di operazioni atte a preparare, processare ed etichettare i prodotti.

Funzionale: segmento specifico di una molecola

Ingrediente Agro : pianta, animale o prodotto microbico derivato dall' agricoltura, allevamento o raccolta naturale.

Minerali: sostanze naturali di origine geologica. Sono esclusi quelli derivati da combustibili fossili.

Sintetico: qualunque ingrediente che non provenga dall' agricoltura, dall' allevamento, dall' acquicoltura e da raccolti minerali o acqua.

Trattato chimicamente: ingrediente trattato con processi chimici non ammessi.












Fonti
COSMOS standard, 20 Maggio, 2009
Aggiornamento sui sistemi di certificazione, in "L' Erborista", settembre, 2009, pp-46-50
Un nuovo standard per shampoo e sapone, in "Terra Nuova", settembre 2009, pp.28-34
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Sab Ott 24, 2009 1:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Altre info su
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
MaryyBB
Utente
Utente


Registrato: 11/10/10 07:53
Messaggi: 22
Residenza: Treviso

MessaggioInviato: Gio Nov 25, 2010 11:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bello bello questo topic, e pure molto utile:
Farà sicuramente parte della tesina di maturità che preparerò Embarassed Embarassed Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Gio Nov 25, 2010 11:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma dai? Quel'è il tema della tua tesina, se posso?
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaryyBB
Utente
Utente


Registrato: 11/10/10 07:53
Messaggi: 22
Residenza: Treviso

MessaggioInviato: Gio Nov 25, 2010 11:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Pensavo di fare 'La storia del cosmetico' appunto collegandomi al mondo eco-bio Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Landre
AMMINISTRATORE
AMMINISTRATORE


Registrato: 17/10/08 10:35
Messaggi: 5046
Residenza: Prov. di Milano

MessaggioInviato: Gio Nov 25, 2010 11:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Interessante!!! Se vuoi parlarcene, apri un post in Off Topic, così magari qualcuno potrà darti qualche dritta ( se ti serve, magari hai già tutto ed hai da insegnarci! )
Top
Profilo Invia messaggio privato
.Kahila.
Utente
Utente


Registrato: 24/09/10 16:13
Messaggi: 35

MessaggioInviato: Ven Nov 26, 2010 10:53 am    Oggetto: Rispondi citando

Interessante, finalmente cercano di mettere ordine a questo delirio di "bio" nella cosmetica che poi tanto bio non è? Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaryyBB
Utente
Utente


Registrato: 11/10/10 07:53
Messaggi: 22
Residenza: Treviso

MessaggioInviato: Ven Nov 26, 2010 1:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Siiii :D
Pensavo già di aprire un topic..più avanti Very Happy
E comunque no, tranquilli..non ho nulla da insegnare..
ma solo taaanto taaaanto da imparare.


E qui lo sto facendo alla grande Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> FitoCosmesi
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001 - 2005 phpBB Group
Theme ACID v1.5 par HEDONISM
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 6.344